Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi (per ora...)

Prossimi eventi

<< Ott 2023 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Archivio post

Epidemia di furti nella Bassa Raid ad Aquileia e Sevegliano

Prese di mira nove case, compresa quella del consigliere provinciale Cicogna Rubati denaro e gioielli. I colpi mentre la gente dormiva. Inutili finora i controlli

di Elisa Michellut

AQUILEIA. La Bassa ancora nel mirino dei ladri, nonostante i controlli da parte dei carabinieri siano stati potenziati notevolmente. Raid, la scorsa notte, ad Aquileia e nella frazione di Sevegliano di Bagnaria Arsa. Nove le case prese di mira dai malviventi, tra cui quella dell’ex vicesindaco di Aquileia e consigliere provinciale Luciano Cicogna.

I furti sono stati perpetrati nel tardo pomeriggio e durante la notte. Rubati denaro e gioielli. La tecnica è sempre la stessa. Utilizzando trapani a batteria, i malviventi hanno forato la parte in legno delle finestre e hanno poi introdotto nel buco una speciale levetta che consente di muovere con facilità la maniglia e di aprire l’infisso senza problemi. In alcuni casi sono state forzate porte e finestre.

Nella città romana i furti, due tentati e tre andati a buon fine, si sono verificati in Corso Gramsci e laterali. I malviventi hanno rubato anche in casa dell’ex vicesindaco Cicogna, persona nota e stimata ad Aquileia. Erano circa le due di notte. «Io e mia moglie eravamo a casa, in camera, stavamo dormendo – racconta Cicogna, ancora comprensibilmente amareggiato -. Ad un certo punto abbiamo sentito dei rumori e ci siamo svegliati. Erano le due e quindici minuti, ricordo di aver guardato l’orologio. Ho visto accendersi una luce. Ho capito che in casa c’era qualcuno. Sono sceso e ho visto un’ombra in cucina. A quel punto i ladri sono scappati ma prima sono riusciti ad afferrare la borsetta di mia moglie, che hanno poi abbandonato poco distante. Per fortuna, dentro c’erano soltanto pochi spiccioli. Erano in due, uno aspettava fuori, faceva da palo. Hanno forato la finestra e sono riusciti ad aprirla. Mia moglie si è spaventata molto».

Il vicesindaco, Luisa Contin, commenta: «L’appello ai residenti è di tenere gli occhi ben aperti e di collaborare con le forze dell’ordine. E’ importante segnalare qualsiasi movimento sospetto».

Nella frazione di Sevegliano di Bagnaria Arsa sono quattro le case visitate dai ladri (due colpi andati a buon fine e due tentati furti, sventati grazie al pronto intervento dei militari dell’Arma), in via Monte Grappa e in via Palmada, a due passi dal centro. Anche in questo caso sono stati rubati denaro e oggetti preziosi.

La scorsa settimana erano state derubate diverse abitazioni anche ad Aiello del Friuli, nelle vie don Stacul, Milacuzza, Dal Crist e don Diodato, e a Santa Maria la Longa, nella zona scolastica, in via Ellero e via Macagnat. Nella notte tra sabato e domenica, inoltre, c’era stato un tentato furto al bar Cin Cin di via Terza Armata, a Cervignano. Gli agenti dell’Italpol e i carabinieri avevano messo in fuga i malviventi. La settimana prima furti anche a Gonars e San Giorgio di Nogaro. Le forze dell’ordine, che hanno ulteriormente intensificato i controlli su tutto il territorio, raccomandano ai cittadini di prestare massima attenzione e segnalare celermente persone e movimenti sospetti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

20 novembre 2014

http://ilpiccolo.gelocal.it/