Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi (per ora...)

Prossimi eventi

<< Giu 2024 >>
lmmgvsd
27 28 29 30 31 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Archivio post

Serracchiani: «Presto più equità di fondi tra Udine e Trieste»

La presidente della Regione è intervenuta alla cerimonia di inaugurazione dell’Anno accademico

19.01.2015 Per fare fronte al sottofinanziamento “strutturale” dell’Università di Udine, “sicuramente qualcosa si sta facendo a livello nazionale e alcune scelte fatte dal ministero dell’Istruzione, formazione e ricerca vanno nella direzione giusta”, secondo il presidente della Regione Friuli Venezia-Giulia, Debora Serracchiani, che oggi è intervenuta all’inaugurazione del 37° anno accademico dell’ateneo friulano. Tra queste scelte fatte a livello nazionale, ha precisato, “aumentare la percentuale dei finanziamenti distribuiti per merito e ritoccare il fondo unico nazionale”.

“Per quanto riguarda la Regione – ha continuato la governatrice – non possiamo e non intendiamo sostituirci al livello nazionale, ma nei limiti delle nostre competenze e utilizzando una legge regionale già esistente, vorremmo riequilibrare il sistema attraverso una perequazione dei fondi destinati alle università di Udine e di Trieste. A questo scopo – ha evidenziato Serracchiani – abbiamo predisposto il regolamento per il fondo regionale, che mi auguro andrà presto in approvazione”. Dopodiché, ha aggiunto Serracchiani “dobbiamo continuare nella direzione già tracciata dal sistema universitario regionale, cioè mettere insieme le Università di Udine, Trieste, i Conservatori e la Sissa, come è già stato fatto con l’accordo di programma 2012, affinché si abbia un sistema unico regionale”. Secondo Serracchiani, “questa è la direzione da perseguire e non a caso nella legge finanziaria 2015 abbiamo messo più soldi nel sistema universitario per implementare questa integrazione”. Sul fatto che la perequazione possa essere effettuata già con il prossimo assestamento di bilancio, Serracchiani ha detto “potrebbe essere possibile se saremo puntuali con l’approvazione del regolamento. Venerdì – ha ricordato – è stata ricostituita la commissione consultiva che si occupa di valutare il piano triennale per la perequazione che poi viene approvato dalla Giunta regionale. Il percorso è tracciato – ha concluso –, se i tempi saranno rispettati, l’assestamento di bilancio potrebbe essere utilizzato anche per questo”.
Servizio di Francesco Dal Mas

http://www.lavitacattolica.it/