Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi (per ora...)

Prossimi eventi

<< Set 2023 >>
lmmgvsd
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1

Archivio post

Crisi Coop, M5S “sfiducia” Serracchiani. Lei: «Ripugnante»

Mozione grillina contro presidente e vice: «Non hanno vigilato». La replica: «Azione ripugnante che rivela malafede»

Con una mozione, il gruppo del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale del Friuli Venezia-Giulia formalizzerà la sfiducia politica nei confronti di Debora Serracchiani, presidente della giunta regionale, e di Sergio Bolzonello, vicepresidente della giunta regionale e assessore alle Attività produttive.

Lo annuncia il M5s sul blog di Beppe Grillo dove spiega che la mozione è legata alla crisi di due cooperative regionali, la Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli e la Cooperativa Carnica di Consumo. «La giunta Serracchiani ha dimostrato la sua totale inadeguatezza e impreparazione. La legge attribuisce, infatti, alla Regione chiari compiti di vigilanza e di controllo sulle cooperative. Vigilanza che la giunta Serracchiani, nonostante ripetute segnalazioni anche da parte del MoVimento 5 Stelle Fvg, ha omesso di porre in atto. La stessa Serracchiani – concludono i Cinque Stelle – che ha preso 12.500 euro in campagna elettorale da quelle stesse cooperative che dovrebbe controllare e che non ha mai controllato».

«È un’azione ripugnante, che rivela ignoranza e malafede». È la reazione della presidente della Regione Fvg Debora Serracchiani all’annuncio della mozione di sfiducia presentata dal gruppo M5S in merito alla crisi di Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli e Cooperativa Carnica di Consumo.

«Invece di predicare il ‘tutti a casà i grillini dovrebbero seriamente pensare di andarsene loro a casa, per manifesta incapacità. Il Paese e la nostra Regione hanno bisogno di una classe dirigente che non solo occupi scranni e faccia chiasso, ma che sia anche in grado di governare, di indicare una strada e di dare risposte: tutte cose che loro dimostrano continuamente di non saper fare», commenta Serracchiani.

«Che credibilità può avere un partito che non ha nulla da dire, e che quando parla ispirato dal suo guru ondeggia tra la Lega e Le Pen, mentre quando è lasciato a se stesso si occupa di scie chimiche, moneta parallela, complotti o Nuovo Ordine Mondiale? È così che si difende il bene dei cittadini?». «Dal momento che la loro mozione di sfiducia è completamente priva di senso e fondamento – conclude Serracchiani – rimane solo la miseria di un atto di sciacallaggio che si disinteressa della sorte dei lavoratori e dei risparmiatori delle Coop, per la cui salvezza invece siamo impegnati senza tregua».

13 gennaio 2015

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste