Comments

GRADO. Saranno oltre 200 i presepi esposti nel territorio comunale gradese: una parte al Palazzo Regionale dei Congressi, gli altri in centro storico, fra le calli, nei vari rioni dell’isola e anche a Fossalon e Boscat. La prima rassegna “Presepi a Grado, Aquileia e Terzo d’Aquileia” che per l’isola è anticipata come tempi, propone anche le opere esposte nelle cittadine della Bassa friulana. In particolare ad Aquileia ne saranno esposti una settantina, mentre a Terzo ce ne sono di meno ma interessanti perché caratteristici. La rassegna dei presepi sarà inaugurata il giorno 7 in tutte le località, a Grado e Aquileia anche con due specifiche cerimonie d’apertura. Il via alla rassegna è già stato dato ancora giovedì scorso a Terzo d’Aquileia con la grande opera, arricchita di movimenti, luci e suoni, realizzata alla pizzeria all’Anfora dai fratelli Apuzzo. Sempre a Terzo si segnala il grande presepe allestito a San Martino dagli Amici del Borgo. La cerimonia d’apertura ad Aquileia è fissata per giovedì alle 16.30 a palazzo Meizlik conosciuto anche come Museo civico. Qui sono esposte al primo piano una cinquantina di opere di presepisti di tutto il Friuli Venezia Giulia. Al piano terra c’è invece una collezione di presepi di carta.

A Grado l’inaugurazione è prevista per le 18.30 al palacongressi. Una cerimonia che sarà allietata anche dai canti natalizi del coro giovanile “Sante Sabide”. Mentre i presepi esposti nel territorio comunale non hanno orari di visita particolari, tranne quelli nelle chiese, al palazzo dei congressi l’orario dal lunedì al venerdì è dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19, mentre i sabati domeniche e festivi dalle 10 alle 19.

In queste ultime giornate tutti, presepisti e allestitori, sono alle prese con gli ultimi ritocchi e preparazioni. Il casone galleggiante dei portatori della Madonna di Barbana è già stato posizionato in porto, ma il Bambin Gesù sarà deposto durante la notte di Natale. (an. bo.)

04 dicembre 2017

http://ilpiccolo.gelocal.it/trieste