Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi (per ora...)

Prossimi eventi

<< Mag 2022 >>
lmmgvsd
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Archivio post

Aquileia, la minoranza chiede alla giunta il “Governo dei giovani”

AQUILEIA. Dopo Fiumicello e Aiello, anche la città romana chiede il “Governo dei giovani”.

Il gruppo consiliare di opposizione Aquileia 2.0 ha presentato una mozione per chiedere alla giunta Spanghero di concretizzare la proposta. «Ormai da 20 anni, ad Aquileia – spiega il consigliere Alberto Donat – l’associazione giovanile Koinè è particolarmente attiva. È dovere del consiglio comunale favorire la partecipazione dei ragazzi alla vita del paese e contribuire alla formazione dei giovani affinché diventino futuri cittadini attivi e propositivi. Un confronto con la componente giovanile, inoltre, può diventare uno stimolo per il miglioramento della società degli adulti. Il “Governo dei giovani” è un’esperienza positiva che già altri Comuni del territorio stanno portando avanti».

Il gruppo di opposizione chiede anche la convocazione di un’assemblea pubblica con i rappresentanti della Fondazione Aquileia. «C’è un’evidente difficoltà di comunicazione tra la Fondazione e la cittadina romana – commenta il capogruppo Francesco Zerbin -. Questo, nel corso degli anni, ha prodotto una progressiva sfiducia da parte dei residenti. Le richieste di assemblee pubbliche avanzate in Agenda21 non sono state ancora accolte. L’amministrazione comunale ha il dovere di informare i cittadini sulle attività della Fondazione, che hanno un notevole impatto sulla vita di Aquileia. Un confronto pubblico potrebbe migliorare i rapporti e favorire il confronto di idee e proposte».

Anastasia Bergamo, invece, propone la costituzione di un comitato formato dai rappresentanti delle associazioni. «Ad Aquileia – sostiene – manca un coordinamento tra i sodalizi. Se ci fosse, questo potrebbe dare vita a sinergie positive e ad una condivisione delle risorse umane e anche economiche».

«Questo comitato – conclude l’esponente di minoranza – potrebbe essere formato dai presidenti di tutte le associazioni aquileiesi e dai rappresentanti del consiglio comunale, con la direzione dell’assessorato all’associazionismo».(e.m.)

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

22 marzo 2016

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine