Un serpentone di 2500 podisti alla maratona Unesco – Foto e risultati


Ancora una volta la manifestazione delle tre città friulane (Cividale, Palmanova e Aquileia) è stata capace di coniugare sport, cultura e promozione turistica del territorio, ma soprattutto di aggregare 11 comuni in una radiosa giornata di primavera e di festa. Cosmas Kigen (Kenia) e Ingrid Nikolesic (Croazia) i vincitori

AQUILEIA. Cosmas Kigen (Kenia) e Ingrid Nikolesic (Croazia) si aggiudicano la settima maratona delle tre città friulane dell’Unesco che lungo una striscia di 42,195 km uniscono idealmente Cividale, Palmanova e Aquileia. Uno ha completato la distanza in 2h 30’41’’ e l’altra in 2h 55’20’’.

Una Unesco cities marathon che ancora una volta è stata capace di coniugare sport, cultura e promozione turistica del territorio ma soprattutto di aggregare 11 comuni del Friuli in una radiosa giornata di primavera e di festa.

Sempre più coinvolgente ma anche infarcita di novità la manifestazione ha richiamato runner in rappresentanza di 22 Paesi, appassionati delle camminate, tantissime donne, personaggi delle corse, pattinatori, duatleti,ragazzi Special Olympics e atleti in carrozzine.

Un colorato contenitore di oltre 2.500 che hanno chiuso la fatica nella suggestiva piazza capitolo di Aquileia. Il keniano si è trovato in testa al cartello del 33° chilometro dove il connazionale keniano Kimosop Kiprono che stava viaggiando a tempo di record ha accusato un improvviso malessere uscendo di scena.

Con un distacco di 7’23’’ è giunto secondo il maresciallo avellinese Saverio Giardiello dell’Esercito che aveva vinto la maratona due anni fa. Un posto d’onore che ha accompagnato con il doppio titolo nazionale Esercito e master/35.

Terzo classificato l’ucraino Andrii Onyshchenko in 2h 38’50’’. I migliori friulani sotto le tre ore: 7° Massimiliano Uliana (Keep moving Udine), 12° il paluzzano Andrea Di Centa, 13° Marco Grimaz (San Martino-Coop Casarsa) e 16° Ronaldo Vit (Apicilia Latisana).

Favorita tra le maratonete la croata Ingrid Nikolesic che era stata seconda nel 2016 stavolta è riuscita ad affermarsi con il personal best di 2h 55’20’’. Una cavalcata solitaria che ha lasciato a debita distanza la latisanase Fabiola Giudici (3h 10’25’’) e la triestina Francesca Lettig (3h 21’18’’). Quinta l’udinese Elisa Pivetti (Libertas Udine) in 3h 24’02’’.

Azzurro invece nella Iulia Augusta half marathon da Palmanova ad Aquileia per merito del neo poliziotto Eyo Ghebrehiwet Faniel. Ad ampie falcate ha corso i velocissimi 21,097 km in 1h 02’41’’ che rappresenta il terzo tempo di carriera.

Ha suggellato la performance davanti all’etiope e suo allenatore Mogos Solomon e al keniota Ken Mutai. Ottimo quarto il veneto Enrico Spinazzè e migliori friulani Giovanni Rzzi (Leone San Marco/9°), Filippo Pagavino (Edilmarket Sandrin/10°) e Ivano Monte (San Martino/11°).

Al femminile come da pronostico l’etiope Addisalem Belay Tegegn, 23enne di Addis Abeba, si è imposta nettamente con il tempo di 1h 12’49’’. Hanno completato il podio l’azzanese Yvette Moro Piazzon (1h 26’35’’) e la messinese Tatiana Betta (1h 26’52’).

Pieno successo anche negli altri eventi di contorno alla maratona e maratonina. Grande partecipazione ha registrato l’Unesco in rosa di 7,2 km, che è scattata da Cervignano con circa 700 partecipanti il cui ricavato dell’iscrizione andrà alla lega italiana per la lotta contro i tumori. “Ci dispiace per quello che è capitato al keniano – dice il presidente del comitato organizzatore, Giuliano Gemo, imprevisto che nessuno si aspettava senza il quale la maratona si sarebbe chiusa con il nuovo primato. Sarà per le prossime edizioni”.

RISULTATI. Uomini. Classifica generale: 1. Cosmas Kigen (Ken) 2h30’41”, 2. Saverio Giardiello (Montemiletto Team Runners) 2h38’05”, 3. Andrey Onyshchenko (Ukr) 2h38’50”, 4. Salvatore Palumbo (Podistica Castagnitese) 2h45’06”, 5. Michele Bedin (Pol. Brentella) 2h47’21”.

Campionato italiano Esercito: 1. Saverio Giardiello 2h38’05”, 2. Antonio Falbo 2h59’19”, 3. Manuel Cadeddu 3h34’52”.

Campionato regionale friulano Fidal. Assoluti: 1. Massimiliano Uliana (Keep Moving) 2h51’06”. SM35: 1. Stefano Cassan (Atl. San Martino Coop Casarsa) 3h09’49”. SM40: 1. Stefano Claut (Athletic Club Apicilia) 3h07’22”. SM45: 1. Massimiliano Uliana (Keep Moving) 2h51’06”. SM50: 1. Marco Grimaz (Atl. San Martino Coop Casarsa) 2h58’14”. SM55: 1. Andrea Di Centa (Us Aldo Moro Paluzzo) 2h57’08”. SM60: 1. Roberto Battocchio (Blade Runners Maniago) 3h18’29”. SM65: 1. Brunello Pagavino (Gs San Giacomo) 4h10’47”. SM70: 1. Adriano Rossi (Pol. Dopolavoro Ferroviario Ud) 4h33’33”.

Iulia Augusta Half Marathon: 1. Eyob Ghebrehiwet Faniel (Fiamme Oro) 1h02’41”, 2. Mogos Solomon (Eri) 1h02’41”, 3. Ken Mutai (Ken) 1h07’02”, 4. Enrico Spinazzè (Atl. Ponzano) 1h08’48”, 5. Andrea Marino (Gs San Giacomo) 1h17’57”.

Roller Marathon: 1. Luca Presti (Asd Fulgor Puntese) 1h15’17”, 2. Alessio Brotto (Brianza Inline) 1h15’17”, 3. Domenico Moneglia (Pattinatori Spinea) 1h15”77.

Trysport: 1. Enrico Osso (Go Tri Team) 1h39’57”, 2. Daniele Bertossi (Jalmicco Corse) 1h41’22”, 3. Lorenzo Masi (Jalmicco Triathlon) 1h41’29”.

Donne. Classifica generale: 1. Ingrid Nikolesic (Cro) 2h55’20”, 2. Fabiola Giudici (Athletic Club Apicilia) 3h10’25”, 3. Francesca Lettig (Trieste Atletica) 3h21’28”, 4. Anna Padovan 3h23’19”, 5. Elisa Pivetti (Lib. Udine) 3h24’02”.

Campionato regionale friulano. Assolute: 1. Fabiola Giudici (Athletic Club Apicilia) 3h10’25”. SF35: 1. Fabiola Giudici (Athletic Club Apicilia) 3h10’25”. SF40: 1. Francesca Lettig (Trieste Atletica) 3h21’18”. SF45: 1. Alessia Epis (Jalmicco Corse) 3h39’21”. SF50: 1. Italia Dalla Torre (Athletic Club Apicilia) 3h31’20”. SF55: 1. Elena Cristina Floreani (Aquile Friulane) 3h40’40”. SF60: 1. Fulvia Cecchini (Atl. Buja) 3h35’42”.

Iulia Augusta Half Marathon: 1. Addissalem Tegegn (Eti/Atl. Brugnera Friulintagli) 1h12’49”, 2. Yvette Moro Piazzon (Azzano Runners) 1h26’35”, 3. Tatiana Betta (Podistica Messina) 1h26’52”, 4. Giulia Titton (Alpago Tornado Run) 1h27’57”, 5. Mariangela Stringaro (Keep Moving) 1h29’07”.

Roller Marathon: 1. Federica Di Natale (C.P. Giovanile Aquilano) 1h05’22”, 2. Ana Odlazek (Castellon Spain) 1h05’23”, 3. Francesca Bettrone (Gruppo Cosmo Noale) 1h05’27”.

Vincenzo Mazzei31 MARZO 2019

https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine