«Per Aquileia serve una gestione autonoma»

Progetto Fvg presenta un’interrogazione alla Giunta regionale per chiarimenti sull’ipotesi di concentrare il patrimonio sotto la gestione dell’ente di Miramare

«Per Aquileia serve una gestione autonoma»

24/09/2019

Aquileia per le sue peculiarità storiche e archeologiche necessita di una gestione autonoma e non di un’azione di raggruppamento nel polo museale regionale, con a capo il Parco Museale di Miramare. A sostenerlo, in una nota, è il Gruppo consiliare di Progetto Fvg per una Regione Speciale/Ar, anticipando i contenuti di un’interrogazione che i consiglieri Mauro Di Bert, Edy Morandini, Emanuele Zanon e Giuseppe Sibau hanno protocollato nei giorni scorsi, per chiedere alla Giunta regionale di pensare a una nomina a capo della struttura museale regionale che riguardi le istituzioni già presenti nella città di Aquileia o di Cividale del Friuli. Due centri, riposta il documento del Gruppo consiliare di Progetto Fvg, che sono riferimento imprescindibile dell’arte europea e friulana, le cui peculiarità e gli elementi storici fondanti necessitano di una gestione specifica.
Secondo Progetto Fvg, l’ipotesi di concentrare il patrimonio sotto la gestione dell’ente di Miramare può essere percepita dalla comunità locale «come un’ulteriore centralizzazione e una demolizione istituzionale e politica del Friuli, tesa a smantellare anche la storia e l’identità del Popolo friulano il quale, oltre a essere la comunità linguistica più numerosa, rappresenta anche la maggioranza degli abitanti della regione».
https://www.lavitacattolica.it/