Non si vedeva da giorni: trovato morto in casa, colto da malore

Sul posto, tempestivamente, sono accorsi i carabinieri della stazione di Aquileia, i sanitari della Croce verde Basso Friuli e i vigili del fuoco del distaccamento cervignanese. I pompieri hanno dovuto forzare la porta d’ingresso

Elisa Michellut

04 APRILE 2019

AQUILEIA. Era deceduto già da diversi giorni. Ivano Ciolli, 46 anni, è stato trovato senza vita, ieri pomeriggio, attorno alle 16, nella sua abitazione, in via Maionica 12, in una palazzina Ater della città romana. . Sono stati i vicini di casa e alcuni amici, che non lo vedevano già da giorni e che non riuscivano a mettersi in contatto con lui, a lanciare l’allarme.

Sul posto, tempestivamente, sono accorsi i carabinieri della stazione di Aquileia, i sanitari della Croce verde Basso Friuli e i vigili del fuoco del distaccamento cervignanese.

I pompieri hanno dovuto forzare la porta per entrare in casa. Il quarantaseienne, che abitava da solo e che era seguito dai servizi sociali del Comune, era disteso sul letto.

Stando a quanto riferito, sarebbe deceduto a causa di un malore.

Tra i residenti c’è sconcerto. Una vicina di casa è ancora scossa. «Sono rientrata e ho trovato l’ambulanza, i carabinieri e i vigili del fuoco – racconta – mi sono spaventata. Ho subito immaginato che potesse essere accaduto qualcosa di grave». I

l sindaco della cittadina friulana, Gabriele Spanghero, informato, conferma che l’uomo era seguito dai servizi sociali del Comune.

«Una brutta notizia – le parole del sindaco -. A 46 anni c’è ancora tutto il tempo di costruire e migliorare la propria vita traendone anche soddisfazioni. Come amministrazione abbiamo cercato di dare una mano nel momento di difficoltà che Ivano stava attraversando. Siamo molto dispiaciuti per l’accaduto».

https://messaggeroveneto.gelocal.it/udine