Prossimi eventi

  • Non ci sono eventi (per ora...)

Prossimi eventi

<< Nov 2022 >>
lmmgvsd
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Archivio post

Multata per il parcheggio nello stallo che non c’è

AQUILEIA. Il parcheggio Terminal finisce al centro di una diatriba tra una cittadina di Aquileia, Silvia Folla, l’amministrazione comunale locale e la polizia municipale. La donna ha pagato una multa di 41 euro per aver parcheggiato in maniera non conforme alle indicazioni riportate sui cartelli apposti dal Comune di Aquileia. Le versioni in merito sono discordanti. «Giovedì 5 febbraio – spiega Silvia Folla – ho parcheggiato la macchina nel piazzale Terminal. Lavoro proprio di fronte. A mezzogiorno, uscita dal lavoro, ho trovato una multa di 41 euro. Nel parcheggio c’era solo la mia macchina, peraltro in una giornata caratterizzata dal maltempo. Secondo la motivazione avevo parcheggiato in modo obliquo, occupando due stalli. Peccato che gli stalli non siano segnati a terra. La macchina, inoltre, era leggermente obliqua. Mi sono recata, qualche giorno dopo, al comando dei vigili urbani. Mi è stato consigliato di parlarne con il sindaco di Aquileia. Così ho fatto. Ho dovuto prendere una giornata di ferie. I cartelli, nel parcheggio Terminal, erano stati collocati il giorno prima. In base alla segnaletica le auto dovevano essere parcheggiate a pettine. Mi sono adeguata».

Aggiunge Folla: «Il primo cittadino ha ammesso che gli stalli non sono stati ancora dipinti a terra. Ha detto che saranno disegnati nei prossimi mesi. L’ufficio tecnico comunale mi ha confermato che la vernice è già stata acquistata. Forse, prima di dare le multe ai cittadini, visto che 41 euro non sono pochi in tempi di crisi, era meglio attendere che gli stalli fossero disegnati, soprattutto se i cartelli sono stati messi il giorno prima. Come faccio a sapere se parcheggio l’auto fuori dello stallo, se non è nemmeno dipinto a terra? Quel giorno ho praticamente lavorato per pagare la multa. Alla fine ho pagato la contravvenzione per evitare tutta la trafila burocratica necessaria per fare ricorso. Trovo tutto questo a dir poco assurdo».

Il sindaco, Gabriele Spanghero, commenta: «Probabilmente la signora ha posteggiato in modo sbagliato. Sui cartelli è indicato chiaramente come si deve parcheggiare, se in linea oppure a pettine. Purtroppo, se non vengono rispettate le indicazioni la multa è inevitabile». (e.m.)

15 febbraio 2015

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine